Il Tar Lazio ha sospeso il provvedimento dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato che, in data 20 febbraio 2019, aveva sanzionato le modifiche al regolamento di trasporto dei bagagli a mano di Ryanair in quanto costituenti pratica commerciale scorretta.

Tutto viene rimandato alla decisione di merito che è prevista per il giorno 2 ottobre 2019.

Per il momento Ryanair continuerà quindi ad applicare le nuove regole, cosa che, tra l'altro,  non aveva mai smesso di fare in quanto il provvedimento Antitrust concedeva 90 giorni di tempo per adeguarsi. È previsto quindi un sovrapprezzo per il bagaglio a mano che sia di dimensioni eccedenti 40x25x20 (equivalenti a una borsa a mano di modesta capienza).

A parere di Gavino Sanna, presidente ACP, a prescindere dal giudizio di merito, è evidente vi sia una situazione piuttosto caotica dovuta all'accavallarsi di notizie di natura contraddittoria. Non è ragionevole che chi viaggia in aereo debba sottostare a norme su dimensioni e peso bagagli che cambiano a seconda delle compagnie. Non si può pretendere che un passeggero debba adeguarsi continuamente a nuove regole e sopratutto debba acquistare differenti tipi di trolley, zainetti o borse per soddisfare i diversi requisiti decisi da ciascuna compagnia.

Sul sito giustizia-amministrativa.it il testo integrale del provvedimento del TAR Lazio: Vai al sito www.giustizia-amministrativa.it

Contatti

  Via San Francesco d'Assisi 17, Torino
  +39 011 436 6566
  +39 011 521 5961