L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, in data 9 gennaio 2019, ha reso noto di aver sanzionato per intese restrittive della concorrenza i principali operatori nel settore della vendita di autoveicoli mediante prodotti finanziari, nonché le relative associazioni di categoria. L’istruttoria si è conclusa accertando l’attuazione di un’intesa avente ad oggetto lo scambio di informazioni su quantità e prezzi.

Tenuto conto di gravità e durata dell’infrazione, l’Autorità ha imposto sanzioni per un totale di circa 678 milioni di euro.

Le società coinvolte sono: Banca PSA Italia S.p.A., Banque PSA Finance S.A., Santander Consumer Bank S.p.A., BMW Bank GmbH, BMW AG, Daimler AG, Merceds Benz Financial Services Italia S.p.A., FCA Bank S.p.A., FCA Italy S.p.A., CA Consumer Finance S.A., FCE Bank Plc., Ford Motor Company, General Motor Financial Italia S.p.A., General Motors Company, RCI Banque S.A., Renault S.A., Toyota Financial Services Plc., Toyota Motor Corporation, Volkswagen Bank GmbH, Volkswagen AG. e le associazioni di categoria Assofin ed Assilea. 

Sul sito dell'Autorità è disponibile il testo integrale del provvedimento: Vai al sito dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato

Contatti

  Via San Francesco d'Assisi 17, Torino
  +39 011 436 6566
  +39 011 521 5961